Notizie | Venerdì, 01 Dicembre 2017

La casa è smart (e di design) con la domotica made in Italy

La smart home piace: come ci ricorda un’indagine condotta da ProntoPro.it il desiderio di un italiano su tre è quello di vivere in una “casa intelligente”.  Ed è proprio da questa consapevolezza che si sviluppa il lavoro di tante aziende italiane, attraverso l’ideazione di elementi quali citofoni, centraline oppure pulsanti dall’aspetto talmente ricercato da finire in molti casi per essere scambiati per veri e propri elementi di arredo e design.

La domotica made in Italy che conquista anche l’estero
Pochi giorni fa Vimar, azienda tutta italiana, si è aggiudicata il premio Best Performance Award 2017 per la categoria “medium company”, assegnato da Sda Bocconi School of management in partership con Jp Morgan private bank, Pwc, Thomson Reuters e il Gruppo24ore. L’azienda, con base a Marostica, è stata premiata per l’attenzione ai dettagli e per il design sofisticato «Crediamo che l’impianto elettrico faccia parte dello stile di vita e in quanto tale debba essere coordinato all’ambiente circostante» ha dichiarato Giovanni Maffeis, direttore commerciale di Vimar. E così interruttori, pulsantiere e citofoni diventano non solo smart ma anche belli da vedere e da mostrare.

La domotica made in Italy si fa riconoscere così non solo nel nostro Paese, ma anche all’estero dove diventa sinonimo di efficienza e di stile. Vimar, ad esempio, ha già sedi in Sud America, Cina, Venezuela, Messico, Cile, Francia, Grecia, Dubai e Singapore. Qui come nel nostro Paese la domotica italiana consente una gestione intelligente di clima ed energia, diventando anche green e cavalcando il tema della sostenibilità energetica, ormai fondamentale in ambito immobiliare.